Raduno ANC

XXI Raduno Nazionale

Torino, 24 - 25 - 26 Giugno 2011
XXI Raduno Nazionale - Torino Nell'ambito dei festeggiamenti per il 150° dell'Unità d'Italia, non si poteva non organizzare il XXI Raduno Nazionale in quella città, Torino, che è stata la nostra "Culla".

Le manifestazioni si sono aperte il giorno 22, con la inaugurazione della mostra "Carabinieri: Attimi di Storia" presso la sede della Regione Piemonte, in piazza Castello, allestita e curata dal Ten. Col. Ernesto Sacchet, intesa a ricostruisce alcuni attimi del Risorgimento, attraverso l'allestimento di alcune scene dove sempre compare la figura del Carabiniere inserita nei vari momenti storici che hanno caratterizzato il percorso dell'unificazione nazionale.

Il giorno successivo è stata inaugurata la mostra "Comandi!", presso la Caserma "Bergia", prima sede di un Comando dell'Arma, oggi della Legione Carabinieri "Piemonte e Valle d'Aosta", in quella piazza Carlina così nota a tutti i carabinieri.

La mostra si divide in due parti.

Nel salone d’onore, il Col. Mauro Tornatore, ha raccolto una nutrita serie di oggetti che appartengono alla storia dell’Arma, concessi da tanti collezionisti piemontesi, che hanno contribuito in modo significativo a questa realizzazione, dove sono esposti uniformi, fregi, armi bianche, documenti storici di particolare importanza. Tra i più significativi segnaliamo una copia originale delle "Regie Patenti" proveniente dall’archivio storico della Provincia di Torino, nonché il gagliardetto appartenuto al Reparto dei Carabinieri Reali che hanno svolto servizio a Tientsin (Cina), dopo la rivolta dei Boxer nel 1907, inquadrati nella Gendarmeria internazionale, antesignana delle attuali missioni MSU.

Inoltre era esposta una Bustina in uso ai Carabinieri in congedo negli anni '20.

Nel cortile d’onore, il Ten. Col. Giallongo ha creato un’esposizione di auto-moto mezzi d’epoca che furono in dotazione all’Arma dei Carabinieri.

I mezzi, di proprietà di alcuni collezionisti privati, coprivano un arco temporale tra i primi anni '20 e gli anni '70 del secolo scorso; tra i più significativi ricordiamo un’autovettura SCAT del 1928,

Il giorno 24, festività di San Giovanni, Patrono della Città di Torino, la Fanfara della Legione Allievi Carabinieri di Roma, si è esibita in un concerto in piazza San Carlo, al quale ha assistito una folla numerosa che ha ascoltato con entusiasmo ed applaudito l'esecuzione dei brani.

Il 25 giugno le celebrazioni iniziano con l'Alzabandiera alla Gran Madre di Dio, alla quale segue la deposizione della Corona ai Caduti di tutte le guerre. Terminata, la Fanfara della Legione Allievi, il Reparto in armi, il Medagliere dell'Arma, la Bandiera dell'ANC e Soci della Sezione di Torino ed altri, hanno sfilato per le vie della città fino a raggiungere il Monumento al Carabiniere, presso i Giardini Reali, ove le massime Autorità presenti hanno desposto una Corona. Alle ore 11,00, presso la Basilica di Maria Ausiliatrice, Mon. Nosiglia ha concelebrato la Santa Messa nel ''Segno della fedeltà alla Patria e amore a Dio Padre, quale ricordo del XXI Raduno''. Monsignor Cesare Nosiglia pastore dell'Arcidiocesi di Torino ha poi ringraziato l'Associazione ''che aiuta molti soci ammalati o disoccupati o in difficoltà e svolge un impegno quotidiano di volontariato e protezione civile in diverse realtà e situazioni di bisogno della popolazione''.

Nel pomeriggio a Druento, presso il Centro Internazionale del Cavallo, migliaia di persone hanno assistito all'esibizione del Carosello storico del 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo.

Ad applaudire dalla tribuna d’onore, in prima fila, il Comandante Generale dell’Arma, Gen. C.A. Leonardo Gallitelli, con a fianco il Gen. C.A. Libero Lo Sardo, Presidente Nazionale dell’ANC ed il sindaco di Druento, Carlo Vietti. Attorno, una schiera di Autorità. Al termine dell'esibizione il Sindaco di Druento e l’assessore regionale Michele Coppola hanno donato al Comandante del Gruppo Squadoni, Magg. Gaspare Giardelli, una coppa ed una targa.

Ed infine il giorno 26, dalle ore 9:30 fino a poco prima delle 14, più di 80.000 Soci provenienti dalle 1.673 sezioni dell'Associazione Nazionale Carabinieri sparse sul territorio nazionale e dalle 27 sezioni estere, hanno sfilato da Corso Vittorio Emanuele fino a piazza Castello, passando di fronte alla tribuna posta in piazza San Carlo, tra un tripudio di Tricolori.

Ad applaudire il lungo corteo dalla tribuna, insieme al Comandante Generale, Gen. C.A. Leonardo Gallitelli ed al Presidente Nazionale, Gen. C.A. Libero Lo sardo, il sindaco, Piero Fassino, i presidenti di Provincia e Regione, Antonio Saitta e Roberto Cota, il Prefetto di Torino Alberto Di Pace, il presidente del Consiglio regionale, Valerio cattaneo, l’assessore regionale Michele Coppola,il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Carlo Giovanardi, il sottosegretario alle Infrastrutture, Bartolomeo Giachino, il Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Michele Giuseppe Vietti, i segretari della Presidenza del Senato Anna Cinzia Bonfrisco e Lucio Malan, nonchè il segretario della Presidenza della Camera dei Deputati, Domenico Lucà.

"Grazie a tutti - ha ripetuto più volte il Generale Lo Sardo, nel corso delle varie cerimonie - e a questa splendida città dove siamo nati, dove siamo cresciuti e siamo sempre felici di stare".
 
Chiudi

Informativa Cookie


Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti (tecnici e di profilazione) per migliorare l'esperienza di navigazione e fornire un servizio in linea con le preferenze utente.

Per non ricevere i cookie è sufficiente modificare le impostazioni del proprio browser (alcuni servizi non funzioneranno correttamente). Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, si acconsente a ricevere tutti i cookie del portale web www.assocarabinieri.it